27/12/2016 1.00.00

Ascolta il tuo Cuore

Ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.

Festa di San Giovanni, il giovane apostolo, e ci ritroviamo al mattino di Pasqua.
Come sempre il Vangelo ci riporta dei particolari all'apparenza insignificanti ma che poi ci sono preziosi...
Il sudario e il telo che copriva il corpo di Gesù morto sono ben ripiegati nel sepolcro e stranamente da segni di morte diventano per gli apostoli segni di vita eterna!
Sapete anche Pietro e Giovanni devono fare il loro percorso di fede, anche se Cristo lo hanno toccato di persona, è arrivato per loro il momento della scelta di fede: Non si trovano davanti Cristo in vesti sfolgoranti ma un sepolcro vuoto e degli arredi di morte. Sono liberi di scegliere se credere o non credere alla resurrezione. Già, come noi che ogni giorno dobbiamo scegliere  fra resurrezione e morte.
Abbiamo  intorno a noi un mondo che, come agli apostoli il sepolcro,  ci parla di morte e Gesú che ci sussurra: c'é Vita. Non è meraviglioso sapere che le stesse paure, gli stessi dubbi che affrontiamo noi tutti i giorni sono stati anche degli apostoli...?
E siamo  liberi di scegliere  fra il giorno e la notte.
Spetta a noi, oggi, portare o un annuncio di morte o l'annuncio della vita. Dipende dalla scelta del tuo cuore. Ora hai davanti  il sudario e i teli che avvolgevano il corpo di Gesù.
Che cosa vede il tuo cuore?

Michele Cuttano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.