12/02/2017 22.58.19

Più sicurezza per lo svincolo SS.17

Maggiore illuminazione e più segnaletica sono le due disposizioni ordinate dal Tar Puglia all’Anas in relazione allo svincolo sulla SS.17, per il quale l’Amministrazione comunale di Lucera invoca interventi per aumentare la sicurezza.
Si tratta di decisioni che potrebbero anche non essere definitive, in attesa di novembre quando il tribunale entrerà nel merito della vicenda iniziata con un’ordinanza del sindaco Antonio Tutolo di agosto 2016 quando impose miglioramenti all’infrastruttura inaugurata un anno e mezzo fa. 
In effetti l’Azienda Nazionale aveva impugnato il provvedimento riguardante l’intero complesso viario che comprende anche rampe e corsie di accesso e uscita. 
Le parti si sono ritrovate in udienza la scorsa settimana dopo un sopralluogo congiunto sollecitato dagli stessi giudici baresi, senza che evidentemente sia stato raggiunto un accordo sugli interventi da realizzare. 
E così il Tar per il momento ha deciso di far proprie le richieste incartate dalla polizia municipale, rimandando la valutazione delle altre prescrizioni contenute nell’ordinanza, ossia creare una vera e propria corsia di accelerazione in uscita da Lucera in direzione Foggia e di allargare le vie di accesso dalla Statale per entrambi i sensi di marcia.
In realtà esiste già una fitta corrispondenza tra le parti che si erano incontrate pure altre volte, ma l'Anas dal canto suo ritiene di aver adempiuto a tutte le norme in materia, mentre a Palazzo Mozzagrugno sono di diverso avviso, ritenendo “non soddisfacenti le deduzioni e conclusioni a cui è pervenuto il Compartimento della Puglia”. 
Nel frattempo dal Comune di Lucera è già partita una richiesta ufficiale alla Prefettura per l’installazione di un autovelox fisso in direzione del capoluogo, in modo da limitare la velocità su quel tratto in curva che precede l’uscita da Lucera che è indubbiamente il punto più criticato dagli automobilisti, perché l’angolo di sbocco rende poco visibile chi sopravviene dalla Statale. 

Riccardo Zingaro

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.