17/02/2017 0.07.29

I furti alla Radice vissuti dai genitori

Gentile redazione di Luceraweb, 
siamo i genitori di un alunno che frequenta una classe dell’istituto comprensivo “Lombardo Radice”, e vorremmo farvi conoscere un avvenimento capitato in questi giorni a nostro figlio.
Come è ben noto, la scuola è stata oggetto di razzia di molti oggetti da parte di sconosciuti. Il problema sorge nel fatto che, specialmente nella mattina seguente il primo furto, nostro figlio e suoi amichetti sono stati fino alle 10 fermi nell’atrio ad assistere, loro malgrado, a tutti i rilievi da parte delle forze dell’ordine, con tanto di pettorine (come ci ha riferito) e con guanti, bustine per raccogliere indizi ed un oggetto simile ad un cellulare che con una luce vedeva le impronte sui banchi.
Nell’andare poi nelle loro classi, hanno visto aule in disordine con banchi rovesciati e confusione ovunque. In questi giorni abbiamo dovuto affrontare discorsi con nostro figlio davvero imbarazzanti, nel senso che abbiamo dovuto rassicurarlo: lui ci chiedeva se tale scenario potrebbe accadere nella sua casa, con un conseguente timore nato da questa discutibile gestione della vicenda da parte della scuola. 
Ci chiedevamo se fosse stato più giusto tenere la scuola chiusa ed evitare tutto ciò, solo per partecipare a 3 ore di lezione.

Due genitori

Vedi anche

I furti alla Radice visti dagli alunni 

I furti alla Radice secondo la dirigente

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.