02/04/2017 1.37.16

Attraverso l'uomo

Gesù allora, quando la vide piangere, e piangere anche i Giudei che erano venuti con lei, si commosse profondamente e, molto turbato, domandò: «Dove lo avete posto?». Gli dissero: «Signore, vieni a vedere!». Gesù scoppiò in pianto

Gesù e l'amico Lazzaro, che storia profondamente umana...Gesù che si commuove davanti alla sofferenza dell'uomo. Di fronte alla sofferenza dell'uomo Cristo non solo accorre ma diviene partecipe. Nel brano del Vangelo ci sono degli aspetti fondamentali per noi...Le sorelle di Lazzaro che pregano Gesù...Come é importante che ci siano delle persone che invochino la presenza di Cristo nei momenti di sofferenza! Tutti noi di fronte al soffrire del nostro prossimo non dobbiamo rimanere indifferenti o fatalisti! Notate con quanta forza la sorella di Lazzaro dialoga con Gesù Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! E osserviamo come Gesù opera il miracolo in collaborazione con l'uomo: Disse Gesù: «Togliete la pietra!

In questo miracolo c'è una stretta collaborazione? fra Dio e l'uomo...che porta Gesù a dire Lazzaro, vieni fuori!». Il morto uscì, i piedi e le mani legati con bende, e il viso avvolto da un sudario. Gesù disse loro: Liberàtelo e lasciàtelo andare

Gesù opera servendosi delle mani di uomini, come me e come te.

Michele Cuttano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.