28/04/2017 10.42.32

Le medaglie francesi della Marchesa

Sono due le medaglie per due secondi posti che la cantina “La Marchesa” di Lucera ha vinto in questo mese di aprile in altrettanti concorsi francesi e con due suoi vini diversi.

Il Capriccio della Marchesa” 2014, Igt Daunia Fiano, si è aggiudicato la medaglia d’argento all’11° Concours Mondial des Vins Féminalise svoltosi a Beaune, in Francia, nel cuore della capitale vinicola della Borgogna.
Ben 4550 i vini provenienti da tutto il mondo che sono stati degustati, come sempre accade al ‘Féminalise’, unicamente da donne professioniste in campo enologico o da enofile esperte. Una degustazione fuori dagli schemi, che ha visto quest’anno la presenza di ben 850 degustatrici internazionali.
La prima annata del Capriccio risale al 2013, sono state prodotte solo 3.200 bottiglie ed è effettivamente un vino bianco tutto al femminile. Ideato da Marika Maggi, fermentato e affinato in barrique con la pratica del batonnage tipicamente francese, l’etichetta è stata realizzata da Arianna Greco che l’ha dipinta utilizzando il Cacc’è Mmitte della casa e riprendendo uno scatto della Maggi realizzato da Claudio Brufola.

Un altro premio è arrivato da Cannes dove si è svolta la 14esima edizione de Le Mondial du Rosé organizzata dall’Unione degli enologi francesi. Ad aggiudicarsi l’argento questa volta è stato ‘Il Melograno Igt Daunia Nero di Troia 2016’, nell’ambito di una kermesse in cui la cantina lucerina aveva già ottenuto un riconoscimento nel 2010. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.