09/05/2017 7.44.27

L’orienteering cresce con le prime vittorie

Hanno giocato in casa nella fase provinciale mettendosi in grande evidenza, ma quella qualificazione conseguita nella Villa comunale di Lucera era evidentemente solo il segnale di talento e propensione verso una disciplina entrata da poco nella scuola: l'orienteering.
E gli alunni di Lucera e Pietra sono stati protagonisti a Cisternino nella competizione regionale con successi, piazzamenti di rilievo e ulteriori accessi alle fasi successive.
Il gruppo era diretto dal docente Raffaele Mantuano che opera anche fuori dall'ambiente scolastico con l'apposita Associazione Monti Dauni Orienteering.
Nello specifico, gli alunni della scuola media “Manzoni–Radice” di Lucera (Giovanni Dotoli, Francesco Rusco e Giovanni D’Apollonio) hanno sbaragliato la concorrenza a squadre nella categoria Ragazzi, con i primi due arrivati primo e secondo assoluti. Le alunne della stessa scuola (Marzia Grieco, Alice Sbarra e Valentina Cassano) si sono classificate terze nella categoria Ragazze, mentre al secondo posto a squadre sono arrivate seconde le allieve della scuola media Giovanni XXIII di Pietramontecorvino, tutti qualificati alla fase interregionale-nazionale.

  • 1/3
  • 2/3
  • 3/3

E proprio a Pietra, proprio a confermare la crescita del movimento, è stato allestito un meeting-gemellaggio con l’istituto comprensivo di Melfi, sempre con la partecipazione delle due scuole del territorio e il coinvolgimento di circa 90 ragazzi che si sono cimentati, lungo le viuzze del borgo medioevale, in una gara promozionale e a squadre miste con alunni di tutte e tre le scuole. Mantuano nell’occasione ha sottolineato le caratteristiche di interdisciplinarietà dell’iniziativa, con sollecitazioni in storia, geografia, matematica, scienze, arte ed immagine, scienze sportive e motorie, educazione all’ambiente, oltre ad affettività, salute, legalità, cittadinanza ed educazione stradale, senza contare la valenza di interventi su personalità (autonomia, autostima), socializzazione (confronto e rispetto delle regole) e cooperazione (solidarietà).

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.