18/05/2017 0.00.12

Il rinnovamento interiore/4

Confessarsi bene ci porta sulla strada del rinnovamento interiore. Non basta un esame di coscienza, che va fatto bene; non basta il dolore per aver dispiaciuto il Padre; è necessario un fermo proposito. «Il fermo proposito è parimenti indispensabile come il dolore, col quale anzi forma una cosa sola. Certamente non si può promettere a Dio di diventare impeccabili. È così debole, ahimè, la natura umana! Ma si deve dire a Dio: “Ve lo prometto, costi quello che costi, farò tutto il possibile per non ricadere in questa colpa”, soprattutto se si tratta di una colpa abituale» (Elisabetta della Trinità, Scritti, Edizioni OCD, Roma 2013, 616-620).

Non lasciamoci rubare la bellezza dei fermi propositi.

Leonardo Catalano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.