02/07/2017 19.12.19

Vigilessa assenteista a Biccari

Sei mesi di sospensione dal servizio è il provvedimento che ha raggiunto una vigilessa del Comune di Biccari per un ipotizzato comportamento assenteista dal lavoro. La disposizione è stata emessa nei giorni scorsi dal gip del tribunale di Foggia su richiesta della procura che avrebbe a disposizione elementi raccolti dai carabinieri della locale stazione. 
Secondo quanto riferito dai militari, le indagini andavano avanti da marzo a seguito di segnalazioni di cittadini per presunte condotte irregolari, come quella di abbandonare il posto di lavoro per recarsi a svolgere faccende domestiche nell’abitazione di alcuni suoi congiunti.
I carabinieri l’avrebbero pedinata e filmata, accertando che l’agente di polizia locale registrava la propria presenza utilizzando il marcatore temporale installato al Comune e poi effettivamente tornava in un’abitazione già indicata per svolgere le faccende più disparate.
La donna è stata anche interrogata dal giudice che le ha contestato il reato di truffa aggravata, perché è stato calcolato che nel lasso di tempo in cui sono state svolte le indagini avrebbe dovuto svolgere 66 ore lavorative ma ne ha mancate 26 ore circa, pari al 40% del totale. 

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.