11/07/2017 8.21.17

Torna l’ipotesi del doppio senso di marcia

Sono trascorsi ormai quasi nove anni dall’introduzione definitiva del senso unico di marcia sulla circonvallazione interna di Lucera, ma c’è chi non ha mai digerito quel provvedimento facente parte di un più ampio piano urbano del traffico, tanto che ancora oggi viene invocato il ritorno alle origini. 
Praticamente fin dal suo insediamento, il sindaco Antonio Tutolo non ha mai disdegnato quella ipotesi, tanto da riproporla due domeniche fa durante il suo comizio in Piazza Duomo.
Ogni decisione, però, sarebbe subordinata a una consultazione popolare, in nome di una maggiore sicurezza della circolazione e dei pedoni. In realtà in questi anni, almeno del punto di vista statistico, sono stati registrati solo pochissimi incidenti veramente gravi, specie per gli utenti più deboli della strada.
Comunque sia, nulla sarebbe possibile prima del ripristino dell’intera carreggiata in Via Vittorio Veneto che da dodici anni è ristretta nella sua parte finale a causa del crollo del palazzo avvenuto nella notte tra il 19 e il 20 settembre 2005. Solo negli ultimi due anni, però, è partito effettivamente il cantiere destinato alla realizzazione di un nuovo edificio residenziale, mentre la strada è rimasta nella stessa situazione, peraltro con frequenti periodi di interdizione dovuti alle operazioni edilizie dei mezzi meccanici dell’impresa.
Secondo Tutolo, il tempo concesso è terminato, per cui ha emanato un’ordinanza di rimozione dei manufatti che occupano la carreggiata, con disposizione di rifacimento del manto stradale nel tratto interessato. I destinatari sono Danilo Tatta e Antonio Circelli, rappresentanti legali della ditta edile e dell’hotel che sorge accanto. Il termine intimato è quello del 20 luglio, ma entrambi hanno ben più tempo per contestare il provvedimento ed eventualmente impugnarlo davanti alla giustizia amministrativa.

r.z. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.