27/07/2017 1.27.59

Cuori induriti

Udrete, sì, ma non comprenderete,  
guarderete, sì, ma non vedrete.  
Perché il cuore di questo popolo è diventato insensibile.

Gesù parlando ai suoi discepoli ricorda loro questa profezia di Isaia.
È una Parola dura, che è rivolta anche a noi oggi... Quanti cristiani ho incontrato nella mia vita che ho sentito parlare di perdono agli altri nelle catechesi poi quando è arrivato il loro momento di perdonare...hanno rotto tutto! Oppure quante prediche ho ascoltato sul  distacco dei beni e sulla carità verso chi ha difficoltà e poi  quando è arrivato il loro momento di essere generosi o di non far pagare un'offerta ad un povero han detto "devono pagare fin l'ultimo centesimo!". Che vuol dire questo? Semplicemente che questi uomini, evidentemente non posso chiamarli cristiani, hanno il cuore indurito e pur avendo ascoltato tanta Parola di Dio non hanmo capito nulla  Ho un ricordo di quando andavo a scuola, quando i maestri erano maestri non solo di nozioni ma di vita, e  qualche alunno faceva la classica scena muta...e il maestro amaramente diceva di questo alunno che "veniva solo a scaldare il banco". Quanti cristiani ci sono nelle nostre parrocchie che vengono a scaldare il banco e a proposito di questo ora capisco perchè certi preti non accendono il riscaldamento in chiesa d'inverno...sanno che molti fedeli...scaldano i banchi.

Michele Cuttano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.