29/07/2017 11.02.26

La vita è vita

Vangelo (Mt 13,44-52)
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra. Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».

Il commento di Michele Cuttano, diacono
“Il Regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo.”
Che fa l’uomo che scopre il tesoro nel campo?
Quest’uomo investe subito, va e vende tutti i suoi averi per comprare il campo del tesoro.
Già nasce spontanea una riflessione: Caro fratello, tu oggi, concretamente, in che situazione di vita stai investendo tutto? Quanti fatti di vita potremmo raccontare. Vogliamo provare ad ipotizzarne qualcuno?
Sto investendo tutta la mia vita nei gratta e vinci; nel fare carriera (prete o laico che sia); nello studio; nel fare soldi e fregare il prossimo senza limiti; nel benessere fisico.
Tante altre situazioni potremmo ancora scrivere, magari non tutte lecite…
Ma dimmi la verità, c’è un qualcosa che nella tua vita stai inseguendo da tempo con tutto te stesso?  
Lasciamoci guidare dal Vangelo, c’è un’espressione che mi fa impazzire, che ritrovo raramente e per poco tempo nei miei sforzi quotidiani atti a raggiungere il mio “tesoro”…
“Pieno di gioia”.
Sì, il cristiano è pieno di gioia perché il suo Tesoro è grande, nessuno te lo ruba, Dio lo ha destinato da sempre per te, esiste veramente, non è una fregatura come le tante che la vita ci ha riservato. 
Vuoi sapere se il tesoro che stai cercando è quello che Dio ha pensato per te?
Vedi se ti dà gioia, serenità tutti i giorni della tua vita.
Se questa tua ricerca ti dona la pace è sicuramente il Tesoro di Dio.
Se invece ti dà inquietudine, amarezza, umiliazioni, chiusura verso il prossimo, verso la tua famiglia, allora apri gli occhi, fatti aiutare, perché quel tesoro non viene da Dio;
è il mondo che ci dona la tristezza, l’affanno, la paura.
Magari ora ti starai chiedendo quale mai potrebbe essere questo tesoro.
Il tesoro per il cristiano è il Regno dei Cieli, la vita eterna già ora, su questa terra, la vittoria sulla morte. Credimi, se possiedi la vita eterna possiedi già tutto, tutto!
Anticipo della vita eterna è la vita che possediamo, da custodire con tanto amore e rispetto, in ogni situazione e verso ogni prossimo.
Non è che la vita di un italiano, di un europeo, valga più di quella di un migrante…
La vita  di ogni essere umano è un tesoro che non si misura a chili o a numeri su un barcone.
Per Dio non ci sono dei “canoni standard” nei quali chi si trova dentro è vivo e chi si trova fuori è morto. La vita è vita e non si misura con un numero scritto su un estratto conto!
La vita è vita e un cristiano, un ministro di Dio non fa differenze fra uomini che possono dare e uomini da cui non può mungere nulla!
Nel Regno dei Cieli non esistono inchini a mafiosi o potenti vari. Il cristiano è colui che si china, come Cristo, davanti al povero. Un ministro di Dio che accumula beni su questa terra non viene certamente da Dio, ma viene dal demonio: non si può servire Dio con il cuore diviso!   
C’è un tesoro nascosto nel cuore di ogni essere umano, nel mio cuore, nel tuo cuore, nel cuore di ogni prossimo. E’ Dio che lo ha messo in ognuno di noi. Ogni volta che dimentichi che ogni uomo è scrigno dell’Amore di Dio non avrai parte all’eredità di Dio, già su questa terra!      
Sì, è arrivato il tempo di ricercare nel nostro cuore e nel cuore del nostro prossimo il volto di Dio.
Magari partendo con rettitudine di vita, senza atteggiamenti da furbastro, con gratitudine verso Dio per quello che hai. Quanta gente incontro sui posti di lavoro che vivono pensando di imbrogliare sistematicamente la società, il datore di lavoro, il collega… gente destinata a perdere il Regno dei Cieli perché pensa che il regno di questa terra sia molto più importante. 
Sappi cara sorella e cara fratello che per avere il Regno dei Cieli devi acquistarti la dignità di cittadino già su questa terra.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Articoli correlati:


-Il Vangelo dei ragazzi: HAI TROVATO IL TESORO CHE DIO TI DONA?


Condividi con:

0,0156s.