30/07/2017 20.12.32

Il trono di Barbie per Santa Maria

Se il risultato che si voleva ottenere era quello di stupire, c’è da dire che è stato raggiunto alla grande. 
Un trono di Santa Maria Patrona così fuori dall’ordinario non si era ancora visto: sembra a metà tra una torta e il trono di Barbie.
Ma del resto, in questo anno pieno di novità in cui il Comitato feste non si è formato ed è stato sostituito da una Delegazione, in cui il cantante del 16 agosto lo paga il Comune e viene fuori pure il “Festometro”, forse una cornice rosa confetto per la Madonna ci sta pure, anche se fino al 3 agosto ospiterà come di consueto il busto del beato Agostino del quale ricorre la festa canonica. 
Si voleva riprendere la tendenza dell’estate, quella del fenicottero rosa? Oppure si è pensato ai bei rimandi di questo colore? La rosa mistica o il recente rosa liturgico? Chissà.
Fatto sta che un’altra tradizione è caduta e le perplessità sulla bomboniera piazzata in Cattedrale sono tante. 
I colori usati fino all’anno scorso non erano un elemento casuale, ma fanno parte della simbologia teologica che accompagna i diversi pigmenti nella tradizione cristiana. L’umanità e l’umiltà della Vergine sono ricordati dall’azzurro, mentre il blu è il cielo stellato, la trascendenza. 
Ma a parte questo dettaglio non da poco, c’è che la base del trono 2017 ricorda proprio una torta, di quelle da matrimonio, mentre la zona centrale, con quelle spirali dorate sulle colonne e l’effetto baldacchino da casa delle bambole, è stucchevole.

Il trono dell'anno scorso, con la presenza di San Francesco Antonio Fasani

Non c’è paragone con i troni allestiti negli anni passati che erano a fondo bianco (segno di purezza) o azzurro, spesso sormontati da sontuosi drappeggi rosso porpora che simboleggiava la regalità divina di cui è rivestita la Madonna. 
La si vorrà prendere come una licenza poetica ma, al di là di tutto, l’esito dell’operazione restyling è un po’ sconcertante e disturba. 
Meno male che ci penserà Lei, Santa Maria, a catalizzare l’attenzione.

Enza Gagliardi

Vedi anche: Ci vogliono 35 mila euro per le Feste

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.