05/09/2017 0.00.12

Alla tavola dei peccatori/2

La storia raccontata ieri dalla Santa di Lisieux alla tavola dei peccatori «non è una storia inventata da un abitante del triste paese in cui mi trovo: è una realtà certa, perché il Re della patria dal sole splendente è venuto a vivere 33 anni nel paese delle tenebre. Ahimè, le tenebre non hanno affatto capito che questo Re Divino era la luce del mondo! […] O Gesù, se è necessario che la tavola profanata da loro sia purificata da un'anima che ti ama, accetto di mangiarvi da sola il pane della prova fino a quando ti piaccia introdurmi nel tuo regno luminoso. La sola grazie che ti domando è di non offenderti mai!» (Teresa di Gesù Bambino, Manoscritto autobiografico C, in Opere complete, Libreria Editrice Vaticana - Edizioni OCD, Roma 2009, 5r-6r).

Cerchiamo di non offendere mai l’amore di Gesù.

Leonardo Catalano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.