01/09/2017 21.14.44

Iniziata la vendemmia alla Cantina Svevo

Con il primo carico di Trebbiano entrato nel pomeriggio di ieri, è cominciata ufficialmente la vendemmia 2017 alla Cantina Svevo di Lucera, quella che dovrebbe costituire un nuovo inizio per la storica culla del Cacc'e Mmitte di Lucera. 
Alberto Longo e Antonio Gargano, i due soci che hanno preso in gestione la struttura sull'orlo del fallimento, hanno dato il via alle attività preannunciate a marzo scorso, quando avevano presentato un importante accordo con Cevico, uno dei maggiori gruppi cooperativi enologici italiani che ha promesso di ritirare i mosti prodotti in Viale Orazio, in modo da garantire reddito certo ai produttori locali, invitati quindi a conferire nuovamente nella Cantina che contava decine di soci fino a poco tempo fa. 
"Di fatto è iniziata una partita già definita a tavolino - ci tengono a sottolineare Longo e Gargano - attraverso un contratto blindato sul quale abbiamo mirato da tempo, grazie alla proposta fondata sulla solidità finanziaria del Gruppo romagnolo, in controtendenza rispetto alle passate gestioni che hanno visto soffrire i vecchi soci della ex Cooperativa. Già il ritorno alla vendemmia rappresenta di per sé un segnale indicativo della volontà di puntare ancora sulla tradizione vitivinicola del territorio e sulla sua capacità di offrire qualità e quantità allo stesso tempo".
Il gruppo Cevico, attraverso la Svevo, ha interesse a trasformare almeno 35- 40 mila quintali di uve bianche, rosse igp e dop,compreso il Cacc'e Mmitte, ma non sono esclusi aumenti dei quantitativi, qualora i conferimenti fossero superiori a quelli previsti. 
Quest'anno sarà rivolto anche maggiore interesse ai vini biologici, sia Cacc'e Mmitte che Nero di Troia, ma anche i bianchi come Fiano, Greco e Falanghina.
Nelle prime 24 ore di attività, la cantina ha trasformato circa mille quintali di uve Trebbiano e Sangiovese, quantitativi che lasciano ben sperare sul raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Trebbiano e Sangiovese sono le prime uve conferite alla cantina Svevo dove è cominciata la vendemmia

Dal canto suo, Cevico dalla Romagna assicura giornalmente una liquidità certa che consente di pagare al fornitore il 40-50% alla consegna e il saldo entro 10 giorni, riconoscendo prezzi di mercato e con un occhio particolare agli ex soci della cooperativa.
"Adesso è il momento di concretizzare la partnership con il gruppo Cevico che offre garanzie assolute – ha dichiarato Longo che ha comunque assicurato la continuazione della produzione del Cacc’e Mmitte Svevo e delle altre etichette – frutto del lavoro svolto per mesi sotto traccia e che ora ci fa ben sperare per un rilancio di questa fetta di economia, piattaforma su cui magari poggiare le basi per un investimento più consistente sulla storica struttura lucerina”. 

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.