05/09/2017 1.52.19

Confortiamoci in Cristo

Perciò confortatevi a vicenda e siate di aiuto gli uni agli altri, come già fate.
San Paolo scrive ai cristiani di Tessalonica e li esorta in questo modo... CONFORTATEVI.
Ad esser sinceri questa esortazione è dedicata anche a noi oggi. Noi cristiani dobbiamo riscoprire il senso profondo del sentirci fratelli e quindi di mettere in atto, di vero cuore, tutte quelle sensibilità umane e spirituali verso coloro che soffrono o sono in qualsiasi difficoltà. Tante volte ascolto dei cristiani che dicono"ho pregato per te". Indubbiamente bello e importante ma... NON BASTA. Dobbiamo farci vicini al fratello che vive certe stagioni di vita. Come è vitale l'ascoltare e il consigliare e il consolare!
Una delle patologie più gravi per il cristiano è l'indifferenza. Quanta indifferenza incontro nelle parrocchie, che tristezza certi  fratelli quando di vedono magari fatto a pezzi e non ti chiedono neppure "come stai?"
Sai, una carezza di Gesù può passare anche attraverso le nostre misere mani!
Basta ad essere ripiegati su noi stessi a contemplare sempre le nostre scarpe...alziamo il volto verso i fratelli e impariamo a leggere i loro sguardi quando ci chiedono aiuto.
Sii carezza di Gesù...

Michele Cuttano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.