05/09/2017 8.32.13

C’è una nuova luce su Lucera

Venerdì scorso è entrato ufficialmente in funzione il nuovo servizio di pubblica illuminazione gestito dalla ditta Selettra di Avigliano, aggiudicataria della gara d’appalto che il Comune ha bandito per un periodo di 25 anni. 
Secondo quanto riferito dal sindaco Antonio Tutolo, i primi interventi sarebbero destinati al rimpiazzo dei pali rimossi o caduti, la sostituzione di quelli in precarie condizioni di stabilità e la sostituzione delle vecchie lampade con nuove a tecnologica led, operazione che dovrebbe riguardare almeno due terzi dei 4.500 punti luce presenti sul territorio cittadino. Tutto questo però non sarà materialmente attuato (con la tempistica già stabilita di un anno al massimo) se prima il Consiglio comunale non avrà approvato il Piano Regolatore della Pubblica Illuminazione, mentre alla Giunta spetterà approvare il progetto esecutivo con la previsione di tutte le attività programmate. 
In effetti l’appalto prevede anche una lunga serie di migliorie strutturali che l’azienda ha inserito nella sua offerta, con la promessa di benefici per varie fasce della popolazione ovviamente tutti da verificare. Per esempio per la cattedrale e la fortezza svevo-angioina è stato preannunciato uno specifico impianto di illuminazione esterna, così come per altre dieci chiese cittadine ritenute di valore storico-artistico. Mobilità e comunicazione sono i due settori per i quali proprio nel centro storico sono attesi interventi di una certa rilevanza.
Nel primo caso è stata assicurata l’installazione di una linea wi-fi da San Pasquale e fino a Corso Garibaldi, assieme a un sistema informativo che si occupi di comunicazione istituzionale e di illustrazione dei monumenti tramite anche una specifica app e basato sui beacon, oltre a un impianto di amplificazione sonora, una nuova rete di video sorveglianza (25 punti di osservazione) e due centraline di monitoraggio della qualità dell’aria da collocare in Piazza Matteotti e Piazza Di Vagno. 
Per la mobilità è invece prevista la donazione all’ente di 2 piccole automobili elettriche e di 18 bici elettriche, con possibilità di noleggio di queste ultime e comunque con l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli di varia natura. In realtà i cicli sarebbero in forse perchè potrebbero essere sostituiti da un potenziamento della videosorveglianza. Comunque sia, altra importante miglioria sarebbero 300 prese da disseminare per il territorio comunale, quanto mai preziose in casi di eventi e manifestazioni all’aperto, in modo da assicurare l’accesso alla corrente elettrica senza più il fenomeno di cavi precari e accessi disordinati.
Nell’occasione dal Comune di Lucera hanno diffuso i nuovi numeri di telefono a disposizione dell’utenza per segnalazioni di guasti o malfunzionamenti, e cioè il numero verde 800-911779 (solo da numero fisso), oltre al centralino dell'azienda che risponde allo 0971-701189.

Riccardo Zingaro

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.