06/10/2017 17.58.01

Picchiava moglie e figlio, arrestato

E’ finito in carcere a Foggia con l’accusa di maltrattamenti in danno di familiari un 43enne incensurato di Lucera, scoperto dai carabinieri in flagranza per violenze verbali e fisiche nei confronti della moglie e del figlio di appena due anni.
La manette sono scattate mercoledì quando la donna ha chiesto aiuto ai militari che, giunti nella loro abitazione, hanno trovato l’uomo che colpiva la consorte e il piccolo al quale aveva già provocato escoriazioni e tumefazioni in volto.
Alla vista dei carabinieri il 43enne non ha affatto placato le sue ire e prima ha iniziato a inveire contro i militari e poi avrebbe minacciato la donna con frasi del tipo "Ti ammazzo! Sono disposto a farmi 30 anni di galera".
Secondo il racconto della moglie, provata e spaventata dalle continue angherie cui era costretta a sottostare, si sarebbe trattato dell’ennesimo episodio del genere, tanto che già in precedenza erano dovuti ricorrere alle cure mediche.

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0146s.