11/11/2017 8.23.26

Per la Tari 2018 si annunciano risparmi

Contrariamente a quanto scritto da Luceraweb in un primo momento, l'ecotassa attribuita dalla Regione Puglia al Comune di Lucera per il 2018 scenderà dai 19,77 euro pagati quest'anno ai 6,97 del prossimo esercizio finanziario legato alla raccolta e gestione dei rifiuti. 
Quindi, anziché di un piccolo aumento si deve parlare di una sensibile riduzione che su base annua significa una contrazione di spesa di circa 80 mila euro, visto che la produzione di immondizia generica per la discarica si aggira intorno alle 6 mila tonnellate.
“Non vorrei fare annunci trionfalistici – ha commentato l’assessore ai Servizi Michele Marucci – ma se la cifra dovesse essere confermata e la base imponibile non si fosse ridotta troppo, per il 2018 sarà possibile avere una riduzione della tari per i cittadini”.
In realtà è difficile che si possa comunque verificare una tale soddisfazione nelle cartelle di pagamento dei lucerini, perché poi la storia di questi anni ha dimostrato che emergono sempre degli imprevisti che annullano le economie realizzate con la raccolta differenziata, l'unico strumento che permette di abbattere i costi dell'intero servizio. 
L'ultimo esempio, peraltro ancora in vigore, è l'obbligo di andare fino a Taranto a conferire l'immondizia chissà per quanto tempo, in attesa della riapertura della discarica di Deliceto. 
Sullo sfondo resta sempre il nuovo appalto non ancora aggiudicato in ambito Aro (Lucera e altri otto piccoli comuni), quello per il quale il sindaco Antonio Tutolo ha solennemente promesso risparmi e benefici di varia natura.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.