24/11/2017 1.22.35

La lunga strada

In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri.
Abbiamo già riflettuto insieme su questa Parola focalizzando la nostra attenzione sul tempio fatto di mura. Oggi vorrei soffermarmi sul tempio di Dio che è il corpo di ogni uomo...
I cristiani sanno che il proprio corpo non è semplicemente un "contenitore" di emozioni ma è una Casa, la Casa dove Dio vuole abitare!
Se Dio vuole abitare in noi capite come è fondamentale mantenere puro questo nostro corpo, come è vitale rispettare il nostro corpo.  Non è decisamente semplice, siamo attaccati dai vari "venditori" del mondo  che vogliono entrare in noi e corrompere la nostra purezza!
C'è quella meravigliosa preghiera che all'inizio di ogni celebrazione? Eucaristica ci fa dire " ho molto peccato...in pensieri, parole opere ed omissioni". Capite... Tutto il nostro essere è per Dio, non ci sono ombre nella vita del cristiano. Bè, c'è da lavorare!

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.