26/11/2017 20.10.32

11 milioni per 7 Comuni dei Monti Dauni

La Regione Puglia mobilita circa 11 milioni di euro per sette Comuni dei Monti Dauni. Si tratta di risorse accumulate grazie alle royalties che le società che producono idrocarburi sul territorio, poi versano annualmente sia ai singoli enti che in una quota più rilevante alla stessa Regione.
"Un risultato conseguito recuperando un portafogli 2008-2012 programmato ma non ancora impegnato e investendo ulteriori 5 milioni e 800 mila euro relativi al periodo 2013-2017", ha commentato l'assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese. 
"La Regione reindirizza queste somme – ha aggiunto l'assessore allo Sviluppo economico, Michele Mazzarano – concertando con i Comuni le opere infrastrutturali a servizio di attività economiche, all’insediamento industriale e agli interventi di miglioramento ambientale più utili allo sviluppo sostenibile dei territori".
In buona sostanza, la delibera approvata dalla Giunta Emiliano libera risorse, comprensive di quelle provenienti dal Ministero dello Sviluppo Economico, a favore dei Comuni di Alberona, Ascoli Satriano, Biccari, Candela, Deliceto, Sant'Agata di Puglia e Volturino. Con i rispettivi sindaci era stata già fatta una verifica dello stato di attuazione di ogni singolo intervento, inserendo i progetti nella lista degli “interventi cantierabili” in modo da sottoscrivere i disciplinari per la realizzazione delle opere.
Nel dettaglio ad Alberona sono assegnati 655.347.83 euro; ad Ascoli Satriano 1.407.897,79 euro; a Biccari 3.037.029,26; a Candela 1.286.341.78 euro; a Deliceto 4.409.716,76; a Sant'Agata di Puglia 177.186,37; a Volturino 1.402.035 euro.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.