24/11/2017 8.19.51

Il Fai premia pure l’anfiteatro

Non sono certo i due milioni promessi dal ministero come inizio del recupero del castello, ma questa volta il Fondo per l’Ambiente Italiano ha destinato per davvero dei soldi per un monumento di Lucera. 
L’Anfiteatro, decimo in classifica (con 23.619 voti) all’ultimo censimento dei “Luoghi del Cuore”, riceverà 27 mila euro sulla base di un progetto (77 quelli in gara) candidato ad agosto assieme al Comune di Lucera che da parte sua ne ha previsti altri 14 mila. 
Le proposte sono state vagliate da una commissione composta da archeologi, architetti e storici dell’arte, secondo otto parametri di valutazione: numero di voti al censimento, qualità e innovazione del progetto proposto, possibilità di effettuare un intervento significativo e duraturo, valenza storico e artistica o naturalistica, importanza per il territorio di riferimento e urgenza.
L’annuncio ufficiale è arrivato ieri a livello nazionale, con il Fai che ha reso noto l’elenco dei 24 siti premiati con risorse (400 mila euro in totale) finalizzate a una migliore fruizione e valorizzazione. 
E in effetti in fondo a Viale Augusteo gli interventi, progettati dall’architetto Pasqualina Casiero e dall’ingegner Marco Perrotta e approvati dalla Soprintendenza, consistono sostanzialmente in un potenziamento dei servizi a favore dei visitatori e la creazione di un percorso guidato e multimediale capace di raccontare la sua storia dall'epoca romana fino ad oggi, passando per la sua scoperta e le fasi di restauro. 
Nulla di straordinario, quindi, ma perlomeno si tratta di un sussulto verso una struttura che da anni sconta l’oblio di un sottoutilizzo, anche a causa della sua conformazione che non permette una comoda logistica e un afflusso contemporaneo e massiccio di persone al suo interno.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.