04/12/2017 1.27.39

La Pace di DIo

Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci; una nazione non alzerà più la spada contro un’altra nazione, non impareranno più l’arte della guerra.
Il profeta Isaia nella prima Lettura ci parla di come sarà alla fine dei giorni. Come non confrontare questa meravigliosa profezia con i giorni nostri?
Come non pensare ai miseri e ridicoli governanti dei giorni nostri che affamano i popoli che governano per costruire missili più potenti?
Che spettacoli tristi i loro sguardi orgogliosi e sorridenti verso i loro poveri missili e che tristezza vedere i popoli che acclamano, spero che lo facciano perché succubi della paura e non per condivisione sincera. Dovrebbero in realtà vergognarsi dei loro governanti.
Penso come sarà bello quel giorno del Signore quando quegli sguardi di oggi fieri per la potenza bellica diverranno sguardi di vergogna rigati di lacrime per le loro demenziali azioni terrene. Chissà che non vedremo quel Giorno gli uomini che oggi sono affamati dalla loro stupidità che li prenderanno per le orecchie e li accompagneranno fuori dalla Presenza di Dio!

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.