27/12/2017 8.47.20

Da Parma i nuovi professionisti dell’accoglienza

Al termine di un percorso formativo durato sette mesi, ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana - ha diplomato 20 nuovi professionisti dell’accoglienza. Con il corso superiore di Sala, Bar e Sommellerie, giunto alla quinta edizione, l’obiettivo resta quello di vivere profondamente il rinascimento del servizio di sala italiano: una professione che coniuga padronanza del galateo, arte del servizio, stile, tecnica e conoscenza delle materie prime e dei vini. Funzione fondamentale per il successo di ogni struttura di accoglienza; dall’armonia tra sala e cucina, infatti, dipende la grandezze dell’esperienza del cliente.
Tra i diplomati figurano anche due esponenti della Capitanata: Giuseppe Grasso di Lucera e Rocco Nicola Pignatiello di Foggia. Il ha svolto il periodo di stage al ristorante tre stelle Michelin "Dal Pescatore", a Canneto sull'Oglio (Mantova), al servizio della famiglia Santini, mentre Pignatiello ha svolto il suo tirocinio formativo a Cogne (Aosta), al ristorante una stella Michelin "Le Petit Restaurant - Hotel Bellevue", avendo come mentore lo chef Fabio Iacovone.
La commissione che ha valutato gli allievi in occasione delle prove d’esame era composta da Mariella Organi, responsabile di Sala al ristorante “Madonnina del Pescatore” e membro del Comitato Scientifico di Alma, Vincenzo Donatiello, ristorante “Piazza Duomo”, recentemente eletto Maître dell’Anno per la Guida ai Ristoranti de l’Espresso, Rossella e Francesco Cerea, Ristorante “Da Vittorio” che quest’anno celebra 50 anni di vita, Andrea Coppetta Calzavara, Ristorante “Le Calandre”, Sabrina Romito del tristellato Ristorante “Reale” di Castel di Sangro. 

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.