31/01/2018 1.33.51

Il rifiuto dei vicini

Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose?
Bè, questa Parola per me è anche incoraggiante!
Gesù viene rifiutato e potremmo dire che è normale che avvenga.
Sì, è normale che Gesù venga rifiutato ma...non è normale che venga rifiutato dai suoi compaesani!
Sì, proprio da coloro che dovrebbero congioire della Sua Presenza lo rifiutano, gli fanno lo "stato di famiglia" dicendo: Non è costui il falegname, il figlio di Maria...?
Questa Parola è consolante perché quando veniamo rifiutati da nostri vicini perché portiamo la Parola di Dio, dobbiamo pensare che hanno fatto così con Gesù, quindi è giusto che lo facciano anche con noi.
Però lasciatemelo dire...è anche squallido, sa di grigio, di puzza di naftalina, di un cristianesimo che si chiude, di cristiani con la scoliosi spirituale che li costringe a vedere solo i propri piedi e la propria pancia. Che triste realtà l'invidia spirituale, condanna sempre un inviato di Dio!
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua
Che giornata di sole invece accogliere il fratello che ti annuncia Gesù e aggiungere per lui un posto...nel tuo cuore! 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.