28/01/2018 20.36.30

Approvato il miracolo per Maria Gargani

Nel decreto di promulgazione di sabato 27 gennaio c’è anche il miracolo di Maria Gargani (Morra de Santis 1892, Napoli 1973) tra quelli approvati dalla Congregazione delle cause dei santi. Il documento suggellato da papa Francesco diventa praticamente il via libera alla beatificazione della religiosa, proclamata venerabile a luglio dell’anno scorso, che ha dei forti legami con la Capitanata, poiché figlia spirituale di Padre Pio e con trascorsi giovanili come insegnante a San Marco la Catola e Volturara dove ha operato molto nell’Azione Cattolica locale, trovando poi ispirazione alla sua vocazione.
E in effetti l’esultanza per questo provvedimento è trasversale a diversi territori, anche nella diocesi di Lucera-Troia dove nacque la  Pia Unione delle Suore Apostole del Cuore Eucaristico di Gesù, l'embrione di quella che poi sarebbe stata l'opera assistenziale e caritativa oggi presente anche in altre regioni italiane e all'estero. Fu proprio il vescovo di Lucera Giuseppe De Girolamo nel 1936 a firmare il decreto che istituiva l'organismo, con la prime sedi aperte proprio sui Mondi dauni. A Napoli, invece, ancora oggi ha sede la Congregazione delle Suore Apostole del Sacro Cuore, fondata nel 1956 da quella che poi sarebbe diventata Maria Crocifissa del Divino Amore e dove oggi riposano le sue spoglie.
Il miracolo di Dio riguarda l’inspiegabile guarigione da una malattia invalidante di Michelina Formichella, una donna di Torrecuso che aveva invocato la sua intercessione. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0781s.