05/03/2018 18:47:39

Piucodisconto e Zalando protagonisti ai saldi 2018

Uno dei segnali incoraggianti che attesta una timida ripresa dei consumi in Italia è rappresentata, senza dubbio, dalle spese che gli italiani hanno effettuato durante il periodo dei saldi 2018. E da quanto emerge dai primi dati analizzati, la crescita del settore vendite ha mostrato incrementi a due cifre soprattutto per le aziende che hanno sfruttato le potenzialità dell’e-commerce. 
L’offerta online di coupon e sconti diventa ogni giorno sempre più ampia, e i colossi del settore hanno capito che sfruttare le possibilità che il web mette a disposizione è la chiave principale per incrementare vendite e guadagni. 
A testimoniare questo trend ci sono Zalando e Piucodicisconto che hanno fatto registrare, nelle vendite dei saldi autunno-inverno, un +200% rispetto ai dati riscontrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Tale binomio ha consentito, al colosso tedesco delle vendite online di abbigliamento, calzature e accessori, di sopravanzare giganti delle vendite online quali Amazon ed eBay, nonché grandissimi brand legati al settore abbigliamento quali Nike e Adidas. Questo da quanto è emerso dai dati elaborati dall’Osservatorio Tikato, che ha monitorato le principali piattaforme di scontistica web delineando le tendenze degli italiani in fatto di acquisto di moda online durante l’ultimo periodo dei saldi 2018.
I dati emersi permettono di delineare, ancora più nel dettaglio, come l’acquisto online sia diventata un’abitudine per gli italiani. Il continuo sviluppo del digitale e la diffusione dei dispositivi mobile quali smartphone e tablet, portano gli e-commerce a diventare sempre di più il primo riferimento per acquisti non solo nel campo tecnologico. Questa tendenza è facilitata anche dall’ampia presenza di coupon e offerte che ogni giorno il web mette a disposizione, e che permettono di ottenere percentuali di sconto molto più ampie di quelle che si possono riscontrare negli acquisti nei negozi fisici.
Interessante anche la mappa che delinea quali sono le province in Italia dove si effettuano più acquisti online, con la classifica che vede in prima posizione la provincia di Roma con il 38,2%, seguita a ruota da Milano con il 33,8%, staccate poi troviamo Napoli con il 10,9% e Torino con l’8,9%. La febbre degli acquisti online sta prendendo sempre più piede nelle abitudini di acquisto degli italiani, contagiando anche il settore della moda e dell’abbigliamento, con le persone nella fascia dai 25 ai 44 anni che sono le più attive per quanto riguarda gli acquisti attraverso il digitale. Numeri che vanno in contrapposizione con la realtà dei negozi fisici, sempre più in sofferenza anche nei centri commerciali e nelle grandi città, e che non riescono a generare una concreta competizione con chi opera invece attraverso i canali web.
Da notare inoltre che, rispetto a quanto avviene negli acquisti online legati al campo tecnologico, quelli riferiti alla moda e abbigliamento vedono un sostanziale equilibrio tra gli acquisti effettuati dagli uomini e dalle donne, un segno che la febbre da shopping online sta colpendo ormai indistintamente tutti nel nostro paese. Una tendenza che, stando agli analisti, continuerà a far registrare incrementi a doppia cifra durante tutto questo 2018, bruciando i dati e i record fatti segnare dal settore e-commerce durante i precedenti dodici mesi del 2017.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.