07/04/2018 12.10.45

Rapina e sequestro di persona: arrestato lucerino

Era stata picchiata e legata per sottrarle 30 euro e alcuni preziosi che aveva in casa. Era accaduto a fine agosto dello scorso anno a una giovane donna di Lucera. Adesso uno dei presunti aggressori, un 42enne, anch’egli lucerino, è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di rapina, sequestro di persona e lesioni aggravate. Si tratta di Leonardo Guerrieri, pregiudicato, finito in manette su ordinanza del Gip del Tribunale di Foggia. 
Lunga l’attività di indagine degli uomini della Squadra Mobile della Questura foggiana che da quel 28 agosto, giorno in cui i tre uomini assalirono la vittima portando via denaro, due cellulari, monili in oro ed orologi vari, lasciando la donna legata, si è sviluppata prevalentemente su una minuziosa osservazione delle immagini riprese da varie telecamere che avrebbero fornito spunti particolarmente importanti per l’identificazione di Guerrieri, nei confronti del quale era stata operata quasi nell’immediatezza una perquisizione che consentiva di rinvenire importanti riscontri investigativi a suo carico.
Al momento del suo rintraccio, l’uomo, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova presso l’Ufficio per l'esecuzione penale esterna del Capoluogo dauno, era stato trovato anche in possesso di 33 grammi circa di marijuana e di un bilancino di precisione. 
Per tale motivo era stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ora si trova nella Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.