11/04/2018 12.40.50

C'è un pallone rosa che rimbalza

La tradizione cestistica lucerina è chiaramente al maschile, ma nella storia della disciplina in città non sono mai mancate delle piccole o grandi parentesi al femminile, alcune più consolidate, altre piuttosto fugaci.
Nuovi germogli stanno crescendo grazie all’US Basket Lucera che sta accompagnando tre giovanissime e innamorate della palla a spicchi, tanto che si allenano con i maschi ma ambiscono ad avere una squadra tutta loro.
Per ora resta un sogno, ma se trasportato questo desiderio a livello provinciale, ecco che la situazione potrebbe anche cambiare radicalmente per Maria Arnese, 12 anni, e le 11enni Sara Inglese e Benedetta Nasto.  
Per le tre ragazze la prove generali ci sono state a Foggia il mese scorso in occasione del Pink Day, di fatto una riunione di tutte le cestiste della provincia (annate 2006-2009) che giocano in ben dodici società sportive, da Foggia a Lucera, passando per Ascoli Satriano, Apricena, Torremaggiore e San Severo e finendo a Manfredonia, Cagnano Varano, Monte Sant’Angelo e Cerignola.


“E’ un progetto bellissimo che speriamo di portare avanti e formare veramente un gruppo di un certo livello – ha commentato Maurizio Vitarelli, allenatore lucerino che segue le tre ragazze – perché anche loro hanno diritto a giocare in una squadra vera e magari competere in un campionato ufficiale”.

c.s.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.