29/04/2018 17.16.50

Ancora grave l’ingegnere rimasto schiacchiato

E’ ancora ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Foggia l’ingegnere di 44 anni di Bari Santo Spirito che venerdì ha avuto un incidente sul lavoro allo stabilimento Monfarm di Via Troia. L’uomo ha riportato fratture multiple alla colonna vertebrale e agli arti inferiori e danni alla testa, ed è il titolare della ditta che si stava occupando dell’installazione dell’impianto elettrico e di automazione industriale. 
Per una sinistra fatalità, si trattava del suo primo giorno di presenza sul cantiere, finora condotto da dipendenti e collaboratori.
Non sono ancora chiare le dinamiche dell’accaduto, ma resta il fatto che il professionista è rimasto schiacchiato sotto il peso di un grosso quadro elettrico che stava per essere montato in un vano ristretto della struttura.

Eventuali responsabilità, sulle condizioni di sicurezza del lavoro e sugli accorgimenti adottati per la specifica operazione, dovranno essere accertate al termine delle indagini disposte dalla procura ed eseguite dagli uomini del commissariato di polizia di Lucera, oltre alle perizie effettuate dal personale del Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro che opera sotto l’egida della Asl.

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0078s.