09/05/2018 0.00.12

La chiamata alla santità/7

Essere santi vuol dire piacere al Signore nel bene da fare e nel male da evitare. Rispondere a questa chiamata significa riconoscere l’importanza delle relazioni. «Il Signore, nella storia della salvezza, ha salvato un popolo. Non esiste piena identità senza appartenenza a un popolo. Perciò nessuno si salva da solo, come individuo isolato, ma Dio ci attrae tenendo conto della complessa trama di relazioni interpersonali che si stabiliscono nella comunità umana: Dio ha voluto entrare in una dinamica popolare, nella dinamica di un popolo» (Francesco, Gaudete et exsultate, 19 marzo 2018, 6). Coraggio, non abbiate paura di essere santi.

Leonardo Catalano

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.