07/05/2018 12.04.18

Fontana e lo scudetto nel volley

La storia della pallavolo passa ancora una volta da Lucera. Dopo averla fatta in campo da atleta e nella propria città, Carmine Fontana ieri sera ha scritto una nuova pagina a Perugia, squadra che ha vinto il suo primo scudetto. 
Il tecnico lucerino da sette anni è l'unica presenza fissa nello staff della Sir del presidente Gino Sirci che gli ha accordato sempre fiducia, nonostante i diversi cambi di allenatori. 
Fontana è stato il primo assistente di mostri sacri come Kovac, Grbic, Castellani e infine di Lollo Bernardi, ossia “Mister Secolo” con il quale quest'anno è stato messo a segno, assieme al collega Massimo Caponeri, uno storico triplete con Supercoppa italiana, Coppa Italia e quindi il tanto sospirato Tricolore, dopo due finali perse.
Fontana ha ormai un'esperienza decennale in massima serie, nel frattempo divenuto uno degli allenatori più apprezzati e titolati nel suo ruolo di supporto tecnico e soprattutto tattico, anche perché la pallavolo negli ultimi anni sta richiedendo sempre maggiore intervento di statistiche e tecnologie con cui analizzare ogni singola azione di gioco.

“Grandissima soddisfazione, frutto di tanto lavoro in palestra e di rilevante disponibilità della squadra a migliorarsi - ha commentato Fontana a Luceraweb – per un intero anno che ci ha visti tutti uniti nel cercare l’obiettivo che ci eravamo prefissi. Lo meritava la società e lo meritavano i tifosi. L’entusiasmo è alle stelle e dalla settimana prossima cominceremo a progettare il futuro, a livello di gruppo e dal punto di vista dei singoli. Nel frattempo ancora non ci rendiamo conto di quello che siamo riusciti a fare quest’anno, anche perché abbiamo ancora un impegno da onorare al massimo”.
In effetti la stagione non è ancora terminata, perché c’è ancora l’occasione di centrare un filotto probabilmente irripetibile, visto che De Cecco e compagni saranno impegnati anche nella final four di Champions League in programma in Russia nel prossimo fine settimana. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.