03/06/2018 18:54:16

Come organizzare un viaggio con la bici

Scegliere di organizzare un viaggio in bici dipende dallo stile di vita di ciascuno. Molti preferiscono la comodità dell’auto o di una moto, altri prenotano un biglietto aereo o si muovono solo in treno… ultimamente, tuttavia, è presente un’alternativa valida ed ecosostenibile: le amate biciclette.
Organizzare un viaggio in bicicletta
E’ sempre più diffuso questo tipo di viaggi, ovvero l’on the road nella maniera più semplice e pura. Se prima era l’auto la migliore amica dell’uomo, ora l’asfalto può essere percorso dalle due ruote. E non si tratta di moto!
Molti paesi vengono incontro alle esigenze delle persone che preferiscono utilizzare le proprie gambe per muoversi ed esplorare un nuovo tipo di viaggio. I percorsi ciclabili sono messi a disposizione di chi apprezza una passeggiata nella natura, sulla spiaggia o in città, per apprezzare al meglio l’idea del viaggio stessa.
La prima cosa da fare è, ovviamente, scegliere la bicicletta adatta, che possa percorrere svariati chilometri e non si rompa nel giro di pochi minuti. Non bisogna preoccuparsi di spendere grosse cifre, perché molte biciclette sono fatte per resistere nel tempo ed essere riutilizzate magari l’anno prossimo.
Cose da avere sempre
E, poi, sicuramente non si spende un solo euro di carburante. È un investimento e non si rischia, dopotutto, di “restare a piedi”. Il consiglio migliore è di puntare una city o mountain bike. Un altro aspetto fondamentale della bicicletta è che abbia un portapacchi, le camere d’aria, i copertoni intatti, dei freni funzionanti, una sella che non faccia stancare e 4 cambi di velocità. Diffidare di mezzi in vendita al di sotto dei 100 euro. Non ne vale la pena e potrebbe seriamente mettere a rischio il viaggio.
Ovviamente, ci sono degli accessori che si devono considerare essenziali per l’on the road, da tenere sempre con sé per ogni eventualità. Ecco una piccola lista, ma dipende molto da esigenze e considerazioni personali:
- I guanti, gli occhiali e il casco: sono praticamente la base dell'attrezzatura da ciclista. Ognuno di questi oggetti è indispensabile per affrontare al meglio il viaggio;
- Impermeabile: se dovesse mai piovere… è già pronto!;
- Luci: indispensabili se si vuole viaggiare anche di sera. La scelta è molto importante e può essere fatta seguendo quanto indicato in questa guida sulle luci per bici presente sul sito Ilciclismo.com
- Crema solare: bisogna fare molte ore sotto il sole, quindi è bene premunirsi e avere un’ottima crema solare con sé;
- Portapacchi: indispensabile per riporre oggetti, indumenti, insomma, tutto quanto serve per un viaggio, oltre che i ricordini;
- Filo e sapone: due cose che permetteranno di risparmiare moltissimi soldi. Perché non ci si potrà mica fermare a ogni lavanderia lungo la strada… dopotutto, è un viaggio da fare in piena estate e, pedalando tutto il giorno, il sudore è assicurato!
Itinerari
Per progettare un viaggio in bicicletta è bene capire anzitutto se si è da soli o in compagnia. Qualcuno è interessato? Vorrebbe provare l’esperienza? No? Si è soli? Nessun problema. Tuttavia, in caso di compagnia, è consigliabile guardare un po’ in giro sul web e magari unirsi a un gruppo di ciclisti on the road. Si possono decidere insieme le tappe o affidarsi a un tour organizzato.
Alcune delle mete più belle al mondo
Ecco alcuni degli itinerari più belli che si possono mai fare: Munda Biddi, Australia; La Route Verte, Canada; Ciclabile Vienna-Budapest; Avenue Verte, la ciclabile Parigi-Londra; Itinerario della Valsugana; Ciclovia dei Borboni.
Ognuno di questi itinerari offre scenari mozzafiato; inoltre, presentano l’occasione di imparare molto sulle culture straniere e assaggiare cibi di strada, per poi salire sulla sella e ricominciare a pedalare verso una nuova meta.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.