24/06/2018 18:30:18

A Lucera anteprima italiana con trio internazionale

Ultimo grande appuntamento di Musicalis Daunia al Teatro Garibaldi di Lucera prima della pausa estiva con l’esecuzione in anteprima nazionale di un brano del compositore Stefano Taglietti, che sarà presente al concerto
Quello di martedì 26 giugno sarà dunque un evento nell’evento che vedrà esibirsi un trio internazionale d’eccezione composto da tre grandi artisti dalle luminose carriere: Christina Wright–Ivanova, raffinata e affermata pianista americana che attualmente è professor of Piano presso il Keene State College (NH), Kathrin ten Hagen, tedesca, una delle migliori violiniste europee della sua generazione, vincitrice di numerosi premi, tra cui quello del Concorso Deutsche Stiftung Musikleben che le consente di suonare con un violino Andrea Guarneri del 1663, e Francesco Mastromatteo, violoncellista che si esibisce abitualmente all’estero, docente di Musica da Camera al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, nonché direttore artistico degli Amici della Musica di Lucera e di “Classical Music for the World” di Austin, negli Stati Uniti, da cui è appena tornato dopo un intenso tour di concerti, masterclass e interviste radiofoniche live.
La serata si aprirà con il Trio op.120 di Faurè per chiudersi con le Estaciones Porteñas di Piazzolla. Nel mezzo l’inedito Trio di Bansky di Taglietti, affermato e prolifico compositore romano, la cui  musica trova sempre più spazio e consenso nei più importanti festival e rassegne di musica contemporanea. Sue partiture sono edite da Rai-Trade, Chester music London ed Edipan. Già docente presso i conservatori "Cesare Pollini" di Padova e "Luigi Canepa" di Sassari,  è attualmente titolare della cattedra di Elementi di composizione per la didattica della musica al  Conservatorio "Umberto Giordano" di Foggia ed è invitato spesso a collaborare anche con diverse università italiane per tenere lezioni sul tema della composizione nel rapporto fra musica e architettura.
«Il pubblico potrà ascoltare un programma di grandi contrasti - annuncia Elvira Calabria, presidentessa degli Amici della musica di Lucera - realmente centomila esperienze sonore nella raffinata e coinvolgente affresco coloristico del trio di Faurè, tutto fatto di atmosfere cangianti come colori pastello, fino alla immateriale realtà dei suoni della prima esecuzione italiana del brano di Stefano Taglietti, fatto di vere e proprio dispersioni del materiale sonoro, una autentica sfida al Nulla!, per con concludere con la travolgente trasformazione del corpo dell’uomo e della donna in un ideale abbraccio di suoni in cui le identità si perdono per moltiplicarsi nell’incedere delle stagioni. Capolavoro descrittivo dei cicli della vita».
I prossimi concerti in calendario al Teatro Garibaldi sono previsti a novembre, ma Musicalis Daunia prosegue in altri comuni della Capitanata con una serie di eventi “d’oltre sala” a ingresso gratuito. 
Musicalis Daunia è un progetto della trentacinquesima stagione concertistica, intitolata “Suono: nessuno e centomila”, organizzata dall’associazione Amici della Musica di Lucera e da L’Opera Bvs di Foggia. È realizzata con il contributo della Regione Puglia - “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali", il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Fabbrini.  
L’intero appuntamento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Amicidellamusicapaisiello di Facebook.
Per informazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

c.s.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.