28/06/2018 09:20:51

La grande classica è a Biccari

Musicalis Daunia prosegue con due eventi “d’oltre sala” ospitati nel comune di Biccari che saranno espressione di eccellenze territoriali della Daunia da ogni punto di vista: da quello gastronomico a quello artistico, mettendo in risalto il talento di giovanissimi musicisti pugliesi emergenti. 
Obiettivo della rassegna organizzata dall’associazione Amici della Musica di Lucera e da L’Opera Bvs di Foggia è infatti quello di diversificare la propria presenza in Capitanata unendo la varietà dei luoghi a quella del repertorio presentato e delle formazioni proposte, valorizzando l’incontro delle diversità in un unico Suono che è Nessuno e Centomila, dal titolo della stagione. 
Due concerti, dunque, che avranno luogo il 29 e il 30 giugno, a partire dalle 22, nella Sala Bollenti Spiriti e che l’Amministrazione comunale ha voluto fortemente co-organizzare, tant’è che li ha inseriti nel programma delle quattro intense giornate di It.a.cá-Monti Dauni: incontri, degustazioni, musica, workshop, mostre, escursioni ed esperienze sotto “Il tetto della Puglia”.
Si comincia venerdì 29 con il giovane pianista foggiano Roberto Di Napoli che proporrà un programma realmente monumentale con Aprés une lecture du Dante di  Liszt, la Sonata n. 5 op. 53 di  Scriabin,  la Ballata n.3 op. 47 e gli Studi op. 10 di Chopin. 
«Di Napoli affronta delle pagine di estremo impegno virtuosistico – dichiarano il direttore artistico di Musicalis Daunia, Francesco Mastromatteo, e la presidentessa degli Amici della Musica, Elvira Calabria - dal confronto listiano con la letteratura dantesca (che è un autentico percorso di vita tracciato sui virtuosismi delle dita e sulle possibilità timbriche e orchestrali del pianoforte) ai celebri Studi dell’opera 10 di Chopin, che costituiscono il test supremo della maturità di ogni pianista, straordinario momento esecutivo preparato dal lirismo strumentale impagabile della terza ballata di Chopin e dalla caleidoscopica trasformazione dei suoni in colori della Sonata n.5 di Scriabin». 
Sabato 30 giugno sarà la volta del duo composto dal violinista Giuseppe Tucci e dal pianista Marco Capone che si esibirà in un programma che lega classicità e romanticismo. 
Giovanissimi (uno diciottenne e l’altro ventunenne) i due artisti foggiani proporranno l’ascolto  di pagine cristalline di Mozart (Sonata K. 304), la sobrietà intensa e malinconica della Sonatina op. 100 di Dvorak, e lo slancio della terza sonata di Brahms, piena di tempeste emotivi e squilibri sia emozionali, eppure anch’essa ricca di tenero lirismo. Un programma figlio dell’entusiasmo giovanile e dell’esuberanza compositiva romantica.
Entrambe le serate, come tutti i “concerti d’oltre… sala”, saranno ad ingresso gratuito.
Musicalis Daunia è un progetto della trentacinquesima stagione concertistica, intitolata “Suono: nessuno e centomila”. È realizzata con il contributo della Regione Puglia - “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali", il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Fabbrini.  
L’intero appuntamento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Amicidellamusicapaisiello di Facebook.
Per informazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

c.s.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.