31/07/2018 09:54:08

Droga con parola d’ordine

Ci voleva la parola d’ordine per entrare nella casa di Romino Drini, 27enne albanese incensurato ma residente a Lucera, dove spacciava droga “coperto” anche da un sistema di video sorveglianza installato all’esterno dell’abitazione.
Tuttavia i carabinieri avevano notato il via vai nella zona, con giovani che entravano e uscivano. A quel punto ne hanno fermati un paio, addosso ai quali è stato trovato hashish, con conseguente segnalazione in Prefettura.
Appreso qual era il termine concordato, due militari sabato sera si sono presentati in borghese e hanno avuto quindi facile accesso alla casa che è stata perquisita, con il rinvenimento di 15 dosi tra cocaina e hashish, pronte per essere vendute, oltre a tutta la strumentazione per il relativo confezionamento.
Drini è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto a giudizio direttissimo.

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0078s.