05/08/2018 17:51:10

Musiche e parole di minoranze linguistiche

Due eventi per una sola grande giornata di cultura e spettacolo all'insegna della ricerca e della valorizzazione del patrimonio storico-linguistico della Daunia, del Sannio e delle minoranze etnico-linguistiche Franco-Provenzali e Arbëreshe. Succederà lunedì 6 agosto a Casalvecchio di Puglia, a opera del Comune in collaborazione con l'Associazione culturale "Daunia&Sannio" di Roseto Valfortore, il Centro Studi Tradizioni Arbëreshe "Skander" di Casalvecchio di Puglia e l'Associazione culturale "Poeti del Gargano".
Si tratta della seconda edizione del "Festival Itinerante della poesia dialettale delle lingue minoritarie", in concomitanza con il concerto "Këngët e Katundit"(Canti di Paese) dei gruppi arbëreshe di Chieuti, Ururi e Casalvecchio di Puglia, organizzato dal gruppo folk "Tallandishat" di Casalvecchio di Puglia. 
L'evento avrà inizio in Piazza Municipio alle 18.30, e prevede un "itinerario poetico", caratterizzato dalla declamazione di componimenti nelle lingue delle 19 comunità che hanno aderito all'invito e di danze etniche (curate dai gruppi "I seguaci di Euterpe" di Castelluccio Valmaggiore) al suono delle musiche tipiche dei paesi coinvolti. Il percorso, dopo aver toccato Piazza Libertà, Piazza Padre Pio e Via Oberdan, terminerà in Piazza S. Maria delle Grazie intorno alle 21.30 dove saranno allestiti pure stand gastronomici promossi dalla Pro Loco. Seguirà una performance di danza affidata ai "Seguaci di Euterpe" e al gruppo "Ethnos" di Lucera.
In seconda serata, è in programma l'esibizione dei gruppi folk "Gjaku Shprishur" di Chieuti, "Yllazët të Rëgjënda" di Ururi e "Tallandishat" di Casalvecchio di Puglia.

f.g.
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.