06/08/2018 10:08:04

Il castello di Lucera mai visto così

Tra realtà aumentata e gaming, il castello come non è mai stato visto prima. E’ la promessa di Tera labs, una startup di giovani lucerini che ha messa a punto un’idea rivoluzionaria del concetto di visita guidata, tramite un applicativo denominato Ario. La presentazione è prevista per venerdì 10 agosto alle 19 alla biblioteca di San Pasquale, mentre la sua fruibilità sarà operatività nei giorni successivi direttamente sul sito medievale.  
L'idea fondante è quella di mettere al centro dell'esperienza culturale il visitatore, che diventa fruitore attivo attraverso un percorso calato virtualmente in un'altra epoca storica. Il lancio avverrà nella fortezza svevo-angioina di Lucera dove saranno ricostruiti gli ambienti del XIII secolo e particolari avvenimenti storici realmente accaduti nel sito. Con l'utilizzo di dispositivi mobili, il turista potrà così immergersi totalmente nelle atmosfere medievali del tempo. La ricostruzione degli ambienti in realtà aumentata e il gioco multimediale renderanno il visitatore protagonista attivo della scoperta e gli permetteranno di vivere l'esperienza in modo innovativo e coinvolgente.

“Avevamo l’obiettivo di rendere accattivante l'idea di visitare un bene culturale e di sperimentare un nuovo tipo di fruizione turistica – hanno spiegato i tre membri di Tera labs – e con il lancio di Ario proponiamo anche un rilancio turistico della fortezza lucerina attraverso lo studio di una strategia comunicativa dinamica, che non si limiti al solo utilizzo dell'applicativo, ma punti a rinnovare totalmente l'immagine del monumento simbolo della città”.

f.g. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.